venerdì 20 gennaio 2017

TROFIE CON CAVOLINI E PEPE DI PHU' QUOC



Ingredienti:
500  gr di trofie fresche
250  gr di cavolini di Bruxelles
60  gr di porro
60  gr mandorle sgusciate
olio d'oliva
pepe nero di Phù Quòc
sale

  • Mondare e lavare i cavolini poi affettarli finemente,  tagliare sottile anche il porro e ridurre a filetti le mandorle.
  • Mettere sul fuoco una pentola d'acqua per cuocere le trofie, salarla quando è vicina all'ebollizione e procedere alla cottura della pasta.
  • Preparare sul fuoco un saltapasta o una padella con alcuni cucchiai di olio e quando è caldo versare il porro e rosolarlo un po',  unire quindi i cavolini sminuzzati e rosolare anch'essi per un minuto poi aggiungere un bicchiere di acqua, una bella presa di sale e cuocerli per una decina di minuti. Aggiungere alla fine le mandorle già ridotte a filetti e una generosa presa di pepe nero macinato al momento.
  • Scolare le trofie quando sono cotte e farle insaporire nel condimento aggiungendo alcuni cucchiai di acqua della cottura per mantecarle bene. 
  • Impiattare e servire.

domenica 1 gennaio 2017

BUON ANNO!


A tutti voi che mi seguite
a coloro che danno un'occhiata ogni tanto
a chi mi sostiene e mi aiuta
alla mia famiglia che pazienta ... per le foto
tantissimi ringraziamenti
e
auguri di un Felice Anno Nuovo!



lunedì 26 dicembre 2016

SPAGHETTI AL NERO DI SEPPIA



Ingredienti:
3 seppie (circa 700 gr)
con il sacchetto dell'inchiostro
mezza cipolla
poco sedano
200 gr di polpa di pomodoro
1 dl di vino rosso
brodo di pesce
olio d'oliva
prezzemolo
sale e pepe
320  gr di spaghetti

  • Togliere l'osso alle seppie poi prendere le vesciche con l'inchiostro e tenerle da parte. Tagliare le seppie con la forbice per il lungo, eliminare gli occhi e le interiore quindi lavarle e tagliarle a pezzi.
  • Tritare finemente la cipolla con un pezzetto di sedano e farli rosolare in una padella con alcuni cucchiai di olio d'oliva, aggiungere i pezzi delle seppie, rosolarli per pochi secondi poi bagnarli con un bicchiere di vino rosso.
  • Abbassare la fiamma e cuocere adagio per 10'. Trascorso il tempo aggiungere i pomodori pelati, il sale necessario, un po' di pepe, un bicchiere di brodo di pesce e proseguire la cottura per ancora mezz'ora cercando di lasciare un bel po' di fondo di cottura.
  • Quando le seppie saranno cotte mettere sul fornello una pentola d'acqua per la pasta. A bollore salarla e buttare gli spaghetti.
  • Mentre si cuoce la pasta completiamo il sugo:  in un saltapasta raccogliere il sugo delle seppie (se è poco unire alcuni cucchiai di acqua di cottura della pasta) e versare assieme anche l'inchiostro presente nelle vesciche che precedentemente sono state messe da parte (mi raccomando, le piccole sacche vanno incise e schiacciate per far uscire l'inchiostro poi l'involucro si butta via). Mescolare per amalgamare tutti gli ingredienti. 
  • Scolare gli spaghetti e farli saltare nella padella per insaporirli e colorarli bene  poi fare le porzioni. 
  • A piacere si possono incorporare al sugo le seppie cotte in umido, oppure si possono mettere sopra gli spaghetti o ..... lasciarle da parte e servire come secondo.
  • Spolverizzare con poco prezzemolo e una presa di pepe quindi servire.

lunedì 12 dicembre 2016

BISCOTTI AL CAFFE'

BISCOTTI AL CAFFE' CON CANNELLA 

E CIOCCOLATO BIANCO


Ingredienti:
120  gr di burro morbido
100  gr di zucchero a velo
2  tuorli
1 uovo
sale
mezza bacca di vaniglia
250  gr di farina 0
80  gr di farina di mandorle
1  caffe' espresso lungo
la punta di un cucchiaino di lievito

Per decorare:
200  gr di cioccolato bianco
cannella in polvere (facoltativa)

  • Setacciare insieme la farina 0 con il lievito e la farina di mandorle.
  • Montare in planetaria il burro con lo zucchero a velo (oppure mettere gli ingredienti in una ciotola e lavorarli con le fruste elettriche) e montarlo.
  • Sempre continuando a montare aggiungere i tuorli uno alla volta,  due cucchiai del misto di farine, l'uovo intero, i grani di mezzo baccello di vaniglia ed un pizzico di sale. Incorporare bene poi proseguire aggiungendo il caffè ed il resto della farina.
  • Preparare le teglie da forno con la carta apposita, mettere l'impasto in una sac à poche e formare i biscotti, a bastoncino con una lunghezza di circa 5 cm oppure a ferro di cavallo. 
  • Le leccarde così preparate vanno riposte in frigo per almeno quattro ore (molto meglio se si preparano alla sera e si lasciano riposare tutta la notte).
  • Accendere il forno a 180°. Togliere le teglie dal frigo e infornarle subito per circa 12-14' fino a quando i biscotti si doreranno un pochino.
  • Sfornare e farli raffreddare.
  • Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco e lasciarlo intiepidire. Intingere i biscotti ad una estremità e cospargere con un pizzico di cannella. 
  • Lasciar indurire il cioccolato prima di servire.

lunedì 5 dicembre 2016

PASTA CON SPADA, POMODORI SECCHI E PISTACCHI



Ingredienti:
1 trancio di spada da circa 400  gr
150  gr di pomodori secchi già conditi
70  gr di pistacchi sbucciati
olio d'oliva
1 spicchio d'aglio
origano secco
peperoncino secco
pasta: ziti arrotolati


  • Mettere sul fuoco una pentola di acqua per la cottura della pasta,  quando è vicina all'ebollizione salarla e quando raggiunge la giusta temperatura procedere alla cottura della pasta.
  • Tostare per due minuti in un piccolo tegame o nel forno i pistacchi poi con un coltello tritarli grossolanamente. 
  • Tagliare anche i pomodori secchi, a pezzi irregolari oppure a striscioline.
  • Pulire il trancio di spada, togliere la pelle e la parte scura poi ridurlo a cubetti di circa un centimetro. Preparare un saltapasta con alcuni cucchiai di olio e lo spicchio d'aglio posizionarlo sul fornello acceso e quando è caldo versarvi i cubetti di pesce. Rosolarli  bene mescolando poco per non romperli e dopo pochi minuti aggiungere i pomodori secchi. Continuare la cottura per 5'.
  • Salare il sugo, togliere l'aglio, versare i pistacchi, un pizzico di origano secco e una presa di peperoncino in polvere poi mescolare tutti gli ingredienti.
  • Quando la pasta è cotta, scolarla e farla insaporire nel sugo per alcuni secondi prima di servire.




Lo stesso sugo può essere fatto usando del salmone fresco, come illustra la foto qui sopra. In questo caso parte del salmone è stato pestato con una forchetta e i pomodori secchi sono stati tritati grossolanamente.