venerdì 19 maggio 2017

SEPPIE ALLA GRIGLIA CON VERDURE



Ingredienti:
1  grossa seppia di un kg
(oppure  2 più piccole)
1  spicchio di aglio
2  zucchine
1  porro
2  carote
mezzo  cespo di indivia belga
brodo vegetale
olio d'oliva
sale e pepe
erba cipollina 
timo al limone

  • Pulire la seppia poi lavarla e tagliarla a striscioline di mezzo cm. Raccogliere questi "spaghetti" in una ciotola e lasciarli da parte.
  • Pulire le verdure: eliminare dal porro la parte più verde e lo zoccolo finale poi tagliarlo a tranci di 6 o 7 cm e tagliarlo a julienne. Lavare anche le zucchine, eliminare le estremità e tagliare anche queste a filetti per il lungo usando solo la parte più soda esterna.  Mondare e tagliare (sempre a julienne) anche la carota e sempre per il lungo tagliare l'indivia. 
  • Scaldare una grande padella con dell'olio d'oliva e lo spicchio d'aglio, sbucciato, tagliato a metà e privato del germoglio centrale. Versare il porro e farlo appassire per due minuti poi aggiungere le carote e continuare la cottura per altri due minuti, unire anche le zucchine e dopo un attimo l'indivia.
  • Cuocere fino a quando le verdure si saranno stufate ma avranno ancora una leggera consistenza soda. Se è necessario aggiungere un pochino di brodo. Allontanarle dal fuoco dopo averle salate e pepate. Versarle e allargarle in una pirofila o in un piatto da portata e tenerle al caldo.
  • Scaldare una piastra e quando è ben calda cuocere un po' alla volta i filetti di seppia. Cuocerli per circa 3' poi girarli e rosolarli ancora per altri 3'. Salarli poco prima di toglierli dalla piastra.
  • Versare le seppie cotte sopra le verdure, cospargere un po' di timo al limone,  spezzettare alcuni fili di erba cipollina poi condire con un buon olio d'oliva e servire.


mercoledì 10 maggio 2017

BOCCONCINI DI PESCE ALL'ORIENTALE




Ingredienti:
120  gr di porro
4  scalogni
3  spicchi di aglio
4  lemongrass (citronella)
aceto di mele
3  cm di zenzero fresco
800  gr di filetti di pesce bianco
(branzino, platessa, coda di rospo, merluzzo ...)
1  lime
brodo di pesce
olio di arachide
salsa di soia
salsa di ostriche (oyster sauce)
(zucchero di canna)
pepe bianco
sale

riso cotto al vapore

  • Preparare le verdure: eliminare le foglie esterne del porro e togliere la parte con le radici. Tagliarlo a tranci di 4 cm e ridurre i tranci a julienne.  Sbucciare gli scalogni e affettarli finemente. Mondare gli spicchi di aglio e privarli del germoglio ed infine eliminare la buccia dal pezzo di zenzero e grattugiarlo in un piattino. Mondare anche la citronella eliminando le foglie più dure, tagliando in centimetro sul fondo che si solito è duro e poi tagliarla a fettine sottili.
  • Pulire il pesce, togliere le spine presenti (se ci sono), lavarlo e tagliarlo a bocconcini di circa 3 cm. Raccoglierlo in una ciotola e lasciarlo in attesa.
  • Scaldare sul fuoco una padella antiaderente con alcuni cucchiai di olio, gli spicchi d'aglio, il porro e metà scalogni affettati. Cuocere per pochi secondi poi sfumare con due cucchiai di aceto di mele e un bicchiere di brodo,  continuare la cottura per due/tre minuti poi aggiungere lo zenzero grattugiato, 2 cucchiai di salsa di ostriche e 4 cucchiai di salsa di soia. Amalgamare bene e dopo pochi minuti di cottura assaggiare la preparazione, aggiungere un cucchiaio di zucchero di canna se la preferite più dolce e regolare la quantità di sale (solo se è necessario perchè la salsa di soia dà una buona sapidità) poi allontanare dal fuoco e lasciarla in attesa.  Mi raccomando non si deve asciugare troppo.
  • Scaldare un'altra padella con poco olio e mettervi lo scalogno rimasto ed il lemongrass già tagliato, rosolare bene poi unire i pezzi di pesce e cuocerli per pochi minuti, girandoli  anche sull'altro lato. Irrorarli con il succo del lime poi salarli un pochino, spezzettare poche foglie di coriandolo (oppure basilico) e prima che il condimento si asciughi troppo aggiungere una spruzzata di salsa di soia e spegnere il fuoco.
  • Per servire disporre il riso cotto in quattro piatti, coprirlo con il porro cotto in precedenza e  sopra suddividere i cubetti di pesce.

sabato 6 maggio 2017

TORTA DI COMPLEANNO


      TORTA CREMOSA CON 

FRAGOLE  E FRUTTI DI BOSCO


Ingredienti per la pasta biscotto:
4  uova
130  gr di  zucchero
120  gr di farina
30  gr di fecola
1  limone
sale
  • Montare le uova con lo zucchero e la buccia di mezzo limone grattugiata. 
  • Quando la massa è ben montata aggiungere la farina e la fecola precedentemente setacciate assieme. Amalgamare adagio poi versare l'impasto in una placca da forno stendendolo uniformemente.
  • Infornare a 190°  per una decina di minuti. Sfornare e far raffreddare. 

Ingredienti per la crema:
2 uova
4 tuorli
140  gr di zucchero
0,5  lt di latte
1 stecca di vaniglia
30  gr di farina
20  gr di amido di mais

300  gr di panna fresca
  • Scaldare il latte con la vaniglia tagliata a metà.
  • In una ciotola sbattere le uova con i tuorli e lo zucchero.
  • Aggiungere la farina e l'amido setacciati assieme poi versare anche il latte caldo filtrandolo.
  • Rimettere sul fuoco ed addensare la crema. Quando è pronta allontanarla dal fuoco.
  • Montare la panna e unirla alla crema quando è ben fredda.

Ingredienti per la gelatina di fragole:
1  kg di fragole mondate e tagliate a pezzi
120  gr di zucchero
1 bicchierino (25  gr) di liquore alle fragole (o lamponi)
12 fogli di colla di pesce
  • Mettere i fogli di colla in acqua fredda.
  • Frullare le fragole con il liquore e lo zucchero. 
  • Scaldare in un pentolino un quarto di polpa di fragole e sciogliervi la colla di pesce, dopo averla tolta dall'acqua e sgocciolata.
  • Unire la polpa con la colla alle rimanenti fragole macinate e mescolare bene. Lasciare in attesa.

Altri ingredienti:
pasta sfoglia pronta
bagna neutra
300  gr di panna montata
zucchero a velo
frutti di bosco


Montare la panna montata e zuccherarla con 100  gr di zucchero a velo.  Ritagliare la pasta biscotto in modo da ottenere un rettangolo di 24x30 cm. poi preparare un bordo in acciaio per torte rettangolari e inserirvi la pasta sfoglia pronta. Versare sulla sfoglia la crema alla vaniglia lasciandone una parte per la decorazione superiore.  Ricoprire la crema  con la polpa di fragole lasciando, anche di questa, alcuni cucchiai per la superficie. Mettere in frigorifero ad indurire.
Quando si è rappresa stendere la pasta biscotto  spruzzandola con la bagna su entrambi i lati. 
Togliere il dolce dall'anello e decorarlo  a piacere con la crema e la gelatina rimasta (se si è solidificata basta scaldarla un pochino per liquefarla),  la panna montata e i frutti di bosco.  
Tenere al fresco per alcune ore prima di servire.






sabato 29 aprile 2017

TROFIE CON RADICCHIO DI CAMPO

Un'amico mi ha portato una borsa stracolma di radicchio di campo dicendomi "so che tu non sprechi niente e trovi sempre come utilizzare le verdure. Tieni!  E' l'ultimo radicchio di campo, quello duro, con la foglia grossa e piena di "barba" ma lo sai che è gustosissimo e con i fagioli oppure cotto è favoloso! E' l'ultimo, fai ciò che vuoi io devo lavorare il campo." 
Come si fa a rifiutare una delizia così,  perciò ...... considerando che era quasi ora di pranzo  perchè non usare un po' di quel radicchio per condire la pasta?  



Ecco il "sugo" per una pasta favolosa: tritare finemente mezza cipolla (circa 70 gr) ed appassirla in alcuni cucchiai di olio d'oliva. Tritare anche un mazzetto di rucola (40 gr .... ad occhio)  e aggiungerla al soffritto, quando è ben stufata  mettere un grosso mazzo di radicchio di campo tardivo ben tritato anche questo (80 gr circa).  Cuocerlo per  cinque minuti aggiungendo mezzo bicchiere di acqua e alla fine, il sale necessario. Scaldare una piccola padella antiaderente e rosolarvi 60 gr di pinoli poi lasciarli in attesa.
Cuocere  250 gr di trofie fresche per 4/5' (oppure altra pasta corta,.....io in frigo avevo questa) quando sono pronte scolarle tenendo un po' di acqua di cottura. Scaldare il sugo aggiungere la pasta e insaporirla per pochi secondi aggiungendo un po' di acqua tenuta da parte per amalgamarla meglio. Unire i pinoli tostati, una generosa presa di pepe macinato al momento e un giro d'olio se vi piace ben condita.  Impiattare e servire.


Gli ingredienti sono:
250 gr di trofie fresche
mezza cipolla  (circa 70 gr.)
un piccolo mazzo di rucola (30/40  gr)
80  gr di radicchio di campo
60  gr di pinoli
olio d'oliva
sale e pepe


mercoledì 5 aprile 2017

SOFFICINI ..... FATTI IN CASA!


La ricetta di questi sofficini era stata postata alcuni anni fa da  Maria Letizia in Coquinaria, Li ho fatti di nuovo ieri sera e sono davvero favolosi!  Sono facili da fare .... si prepara la pasta, si sceglie il ripieno,  si procede alla cottura e  ..... si "divorano",  Possono essere fatti piccoli  per un perfetto stuzzichino da buffet ma possono risolvere egregiamente una cena se la misura è un pochino più grande,  in poche parole io li adoro! Provateli perchè è  una di quelle ricette che quando si prova non si abbandona più.


Ingredienti:
1  tazza di farina
1  tazza di acqua
1  noce di burro
sale q.b.

Per la panatura:
1 uovo
sale
pangrattato

  • Far bollire l'acqua con il burro ed il sale e quando bolle versare tutta la farina.
  • Mescolare  finchè si formerà una palla di pasta che si staccherà dalle pareti della pentola.
  • Versare la pasta nella spianatoia e coprirla con una ciotola per alcuni minuti per farla intiepidire.
  • Con il mattarello stendere poco impasto per volta in una  sfoglia di pochi millimetri, ritagliare un disco di 12-14 cm (più piccoli se sono per un buffet) mettere al centro un po' di ripieno e chiudere a mezzaluna dopo aver inumidito i bordi con l'acqua. 

  • Per la panatura sbattere l'uovo con un pizzico di sale, e posarvi i sofficini preparati poi passarli nel pangrattato.
  • Scaldare una padella con l'olio e friggerli pochi minuti per parte fino a dorarli, toglierli e metterli in attesa su carta assorbente mentre si cuocio gli altri.  

NB  Si possono congelare e al bisogno metterli nell'olio caldo ancora surgelati lasciandoli cuocere di più.

I miei ripieni preferiti:
il classico:  prosciutto cotto e Montasio fresco
il preferito: prosciutto crudo e funghi trifolati
lo sfizioso:  arista di maiale e carciofini
il meditterraneo:  grana grattugiato, pomodori secchi e acciughe